ೡ Amici di PenelopeBlog...

lunedì 27 febbraio 2012

Le leggende di Aron "Il segreto degli undici"

Buon pomeriggio e buonissima settimana ^_^
la mia è iniziata benissimo, c'è il sole a Roma e le temperature son quelle giuste,
quelle che piacciono a me e l'ultimo libro che ho letto è stato davvero una piacevolissima sorpresa, lo aspettavo da tempo, l'autrice è una tra le prime persone che ho conosciuto nel web, rimasi affascinata dal modo di scrivere nel suo blog  per cui mi feci coraggio e le lasciai un commento e lei carinissima mi rispose subito...

Son passati credo 5 anni e nel frattempo è nata una piccola amicizia fatta di quel poco che
la rete ti permette, ma abbastanza per capire che la ragazza che rispondeva ai miei messaggi era educatissima, con una bella ironia pulita, tanto discreta da appioparle subito uno dei mie strambi nomignoli, per me la Deb diventò l'ostricona...
E a quanto pare non mi son sbagliata affatto come ogni ostrica doc ha prodotto una meravigliosa perla, se è vera la storia che ognuno di noi ha vissuto altre vite, lei in una sua precedente era siuro una scrittrice!

Premetto che negli ultimi 10 gg circa ho letto 3 libri, Il caso Bluelady e Il volo finale con
la mia Max entrambi del mitico James Patterson e appunto "il segreto degli undici" della Deb...
son rimasta incatata dalle prime pagine, non ho rimpianto la scrittura del mio scrittore preferito nemmeno un secondo anzi... vuoi che mi piacciono le storie che parlano di magia e posti incantati vuoi che la soddisfazione di vedere il nome di una persona che conosci sulla copertina di un libro fa' cmq un certo effetto, non avrei mai immaginato che il romanzo sarebbe stato cosi bello, fresco, scorrevole, divertente e avvincente...

hahhhaha scusa Deb ti assicuro è un complimento, tu sai che ho letto una valanga di libri e se per leggerlo ci metto meno di due giorni, lo bevo come dice Brad,  allora vuol dire che il libro è come dico io... descrizioni che ti fanno vedere davvero i luoghi, personaggi a cui ti affezioni alle prime righe e vuoi andare avanti... devi leggere non puoi farne a meno perché ormai fai parte del contesto... un po' forse come per i bambini di Narnia quando aprivano le ante del magico armadio...

Amare Aron è davvero facile mia cara Deb e io che pian piano mi son ripresa dallo schoc di scoprirti una Vera scrittrice ti faccio i miei più sentiti complimenti
Ho passato la mattina a sfaccendare come ogni lunedì, ma grazie al tuo romanzo mi son sentita bella leggera ^_^ esattamente ciò che deve fare un buon libro...
ovvero donarti un bellissimo sogno, un sorriso ebete m'è rimasto stampato da ieri notte...
circa le due quando ho letto le ultime pagine e ora mia cara datti da fare
che io aspetto con trepidazione la prossima avventura...

****************************************************************
Deborah Epifani (1976) vive in Piemonte, 
sulle sponde del piccolo lago d’Orta. 
Laureata in Educazione Professionale, ha svolto lavori in diversi ambiti della pedagogia specializzandosi 
in problematiche adolescenziali; da sempre ha il pallino della scrittura e una grande passione per le scienze naturali. 
Legge in ogni secondo libero, adora le torte di mele, gironzolare per i sentieri di montagna, disegnare mappe di mondi fantastici 
e ignorare la sua allergia ai gatti. 

Questo il suo blog personale:http://storiedellaltradeb.blogspot.com

****************************************************************
“Un muso più nero dell’ombra emerse dal nulla seguito da un corpo possente. La belva che apparve smise di soffiare e dalla gola levò il verso più agghiacciante che Aron avesse mai sentito.”
Trama: 
Aron ha quindici anni e una vita felice sulla sua piccola isola. Le giornate in mare, i tuffi dalla barca di Gorgo, il sale che tira sulla pelle e l’amore della sua famiglia sono tutto ciò che possiede, tutto ciò che desidera.
Quasi tutto. Manca un giorno al suo compleanno e alla cerimonia che lo ammetterà al Consiglio dei Germogli, giovani pronti a difendere l’isola e i suoi abitanti da qualunque insidia li minacci. Ormai fervono i preparativi che lo renderanno a pieno titolo un uomo del Popolo del Mare.


Basterà una notte di tempesta perché tutto cambi: dal buio emerge una misteriosa presenza che lo trascinerà lontano dagli affetti e dall’isola, nel mondo magico e insidioso di cui ora fa parte. 
Chi sono i Guardiani che lo cercano? Chi sono i misteriosi Undici il cui destino si intreccerà inevitabilmente con il suo? Quali enigmi nascondono e cosa vogliono da lui? Aron dovrà fare appello a tutto il suo coraggio e imparare a fidarsi della tenebra che lo accompagna, se vorrà salvare se stesso e le persone che ama.
Una corsa contro il tempo per sfuggire al nemico comune. Un’avventura alla scoperta di se stesso e di quel Potere che lo rende unico al mondo. Un segreto da svelare per trovare la verità. 


****************************************************************
Vi invito calorosamente a leggere questo libro, dedicato tra l'altro ai giovani lettori...
ok io sono un po' datata ma cavolini vi potete fidare... vi sfido a leggerlo in più di una settimana
sarà impossibile che resistiate tanto ^________^

Potete ordinare il libro nella vostra libreria 
 o qui :associazione culturale LA TORRE EVENTI E DISTRIBUZIONE, 
tramite mail: commerciale@lineeinfinite.net
Ciao ciao

venerdì 24 febbraio 2012

James Patterson

Il mio scrittore preferito in assoluto...


James Patterson nasce nel 1949 a Newburgh (New York). Dopo gli studi, nel 1971 si trasferisce a New York, dove comincia a lavorare per l’agenzia pubblicitaria J. Walter Thompson. In breve diventa il più giovane direttore creativo nella storia della società e successivamente conclude la sua carriera in quel campo, nel 1996, come presidente della filiale nordamericana. Nel frattempo inizia a scrivere e nel 1976 pubblica il suo primo thriller, The Thomas Berryman Number, cui viene attribuito il prestigioso premio Edgar per 
il miglior romanzo d’esordio. 

Dopo oltre trent’anni di carriera è ormai l’autore di thriller più venduto al mondo.
La sua fama è legata soprattutto al personaggio di Alex Cross, il profiler cacciatore di serial killer protagonista di numerosi romanzi, sul grande schermo Alex Cross ha avuto il volto intenso di Morgan Freeman in due fortunate trasposizioni, Il collezionista e Nella tela del ragno, alle quattro protagoniste dei romanzi delle «Donne del club omicidi» e ai ragazzi della serie di «Maximum Ride». 

La sua vasta produzione si estende oltre il campo del thriller spaziando verso altri generi narrativi, come il romanzo sentimentale Il diario di Suzanne e il giallo medievale Il giullare.

Vive attualmente nella Palm Beach County, in Florida, con la famiglia.
I suoi romanzi hanno venduto 150 milioni di copie in tutto il mondo, in Italia hanno raggiunto quasi i 2 milioni. Negli Stati Uniti ogni 15 libri venduti uno è suo.

Se hai voglia di leggere puoi tranquillamente comprare un romanzo di cui l'autore sia James Patterson! Non ne' sbaglia uno... di qualunque genere si tratti puoi esser tranquillo di leggere qualcosa di meraviglioso^^ Una fantasia fervida per una scrittura fluida, semplice ma sempre eccellente, io sono una fanatica dei gialli per cui mi butto a capofitto su ogni libro che vede protagonista Alex Cross e le donne del club degli omicidi... ma vi assicuro vi lasceranno incantati sia i romanzi d'amore, Il diario di Suzanne e A Jennifer con amore
che i romanzi leggermente fantascientifici con una protagonista particolare... Max

Sito dell'autore www.jamespatterson.com

- BIBLIOGRAFIA -

* I casi di Alex Cross
Ricorda Maggie Rose - Along came a spider 1993 - Edizione italiana 2001
Il collezionista - Kiss the girls 1995 - Edizione italiana 1996
Jack & Jill - Jack & Jill 1996 - Edizione italiana 1997
Gatto & topo - Cat and Mouse 1997 - Edizione italiana 1998
Il gioco della Donnola - Pop Goes the weasle 1999 - Edizione italiana 2001
Mastermind - Roses are Red 2000 - Edizione italiana 2002
Ultima mossa - Violets Are Blue 2001 - Edizione italiana 2003
Il caso Bluelady - Four Blind Mice 2002 - Edizione italiana 2006
La tana del lupo - The Big Bad Wolf 2004 - Edizione italiana 2007
Ultimo avvertimento - London Bridges 2004 - Edizione italiana 2008
Sulle tracce di Mary - Mary, Mary 2005 - Edizione italiana 2009
La memoria del killer - Cross 2006 - Edizione italiana 2010
Il regista di inganni
L'istinto del predatore
I, Alex Cross
Cross Fire
Kill Alex Cross

* Donne del club omicidi
Primo a morire - 1st to Die 2001 - Edizione italiana 2003
Seconda chance - 2nd Chance 2002 - Edizione italiana 2004
Terzo grado - 3rd Degree 2004 - Edizione italiana 2005
Le donne del club omicidi - 4th of July 2005 - Edizione italiana 2006
Qualcuno morirà - The 5th Horseman 2006 - Edizione italiana 2007
Il sesto colpo - The 6th Target 2007 - Edizione italiana 2008
Il settimo inferno - 7th Heaven 2008 - Edizione italiana 2009
L'ottava confessione - The 8th Confession 2009 - Edizione italiana 2010
Senza appello - The 9th Judgement 2010 -  Edizione italiana 2011
10th Anniversary, Stati Uniti 2 maggio 2011

* Maximum Ride
L'esperimento Angel - The Angel Experiment, 2005 - Edizione italiana 2006
La scuola è finita - School's Out Forever, 2006 - Edizione italiana 2007
Salvare il mondo ed altri sport estremi - Saving the World and Other Extreme Sports, 2007 - Edizione italiana 2008
Il volo finale - The Final Warning, 2008 - Edizione italiana 2009
Max - Max: A Maximum Ride Novel, 2009 - Edizione italiana 2010
Fang - Fang: A Maximum Ride Novel, 2010 - Edizione italiana 2011

* Storie d'amore
Il diario di Suzanne - Suzanne's Diary for Nicholas 2001 - Edizione italiana 2002
A Jennifer con amore - Sam's Letters to Jennifer 2004 - Edizione italiana 2004
Domeniche da Tiffany - Sundays at Tiffany's 2008 - Edizione italiana 2008

* Romanzi vari...
Il club di mezzanotte - The Midnight Club 1988 - Edizione italiana 1993
Miracolo alla diciassettesima buca - Miracle on the 17th Green 1996 - Edizione italiana 2005
Salto mortale - See How They Run 1997
Quando soffia il vento - When the Wind Blows 1998 - Longanesi, 1999 - 
Edizione italiana 2001
Mercato nero - Black Friday, 2000 precedentemente Black Market 1986 - 
Edizione italiana 1999
La casa degli inganni - The Beach House 2002 - Longanesi, 2004 -  
Edizione italiana 2006
Il giullare - The Jester 2003 - Corbaccio, 2003 - Edizione italiana 2005
The Lake House 2003 seguito di Quando soffia il vento
Giochi pericolosi - Honeymoon 2005 - Edizione italiana 2007
Come una tempesta - Sail 2008 - Edizione italiana 2008
Bikini - Swimsuit 2009 - Edizione italiana 2009
Private - Private 2010 -  Edizione italiana 2011)
Cartoline di morte - The Postcard Killers 2010 - Edizione italiana 2010
Ciao ciao

martedì 21 febbraio 2012

Aggiornamenti fioriti e retrò nel telaio...

Buon giorno ^_________^ oggi è una bellissima giornata di sole a Roma
e il sole mi mette di buon umore capperina anche se la mia caldaia ha di nuovo problemi...
ma vabbè passiamo agli aggiornamenti fatti nel telaio... mi sono ispirata ai fiori e al mio amato retrò, counter e utenti online in due versioni Retrò e Fiori... stesse tag, un tantino più grandi
per dolcissimi Datari con saluto

Eleganti tag retrò per dei Calendari perpetui e Datari con saluto ed infine
nuove Table scroll soft

Ri_fatta la sezione Template ^_^
Nuovissimi web set per realizzare dei siti e i Blogger kit per chi ama questa piattaforma


Buon pranzo a tutti, vado a preparare un po' di pasta
sto aspettando tecnico x caldaia... speriamo bene
Un abbraccione a tutti
Ciao ciao

lunedì 13 febbraio 2012

Vecchi post - 3 -

6 Aprile 2009 il camper...e tutti i cuccioli a Roma
Sarò pure una sfigata terremotata ma ho una famiglia con la F maiuscola!
Mio padre, nonno Nino, mi avrà chiamata 50 volte quella notte, voleva venire da noi,
ma io non volevo si mettesse in viaggio a quell'ora, in più per arrivare a L'Aquila da Roma
ci sono un sacco di ponti e avevo paura si fossero rotti, infatti un tratto di autostrada fu chiuso^^ cercava di tranquillizzarmi, continuava a dirmi "l'importante è che state tutti bene"
anche se credo volesse rassicurazioni lui sul nostro stato... mi conosce troppo bene e sapeva
che non gli avrei mai detto per telefono se uno di noi fosse stato ferito.

La mia famiglia è formata da uomini in gamba, sanno sempre cosa fare anche nelle situazioni più difficili, loro non dicono mai "non si può fare" ma "vediamo che si può fare" o meglio alla romana... vedemo che se po' fa' della serie sei stai in mezzo ai casini ci puoi contare una sorta di squadra tipo A-Team casareccia!

Li posso immaginare, mio padre e i suoi inseparabili fratelli che si mobilitano...
tante son state purtroppo le situazioni in cui c'è stato bisogno di decisioni rapide e concrete,
loro sono subito pronti, e anche questa volta come sempre hanno fatto il massimo.
Alle 14,30 del 6 Aprile io avevo già un posto caldo in cui dormire, potevo prepararmi
il mio amato caffè... e scusate se è poco un bagno tutto mio... waaa doccia!!!!!
Capperina sono arrivati su con un bel camper super attrezzato!
A dir la verità volevano portami via, erano preoccupatissimi, ma hanno capito le mie ragioni
a non voler lasciare Marco solo in questo casino e poi nel camper non c'è pericolo,
terremoto o meno dondola comunque e non cade nulla!

Con zio Roberto siamo saliti in casa, na' fifa ragazzi, tra l'altro io per la paura ero senza voce e la situazione è peggiorata rientrando, non avevo salivazione e non vi dico la pena che ho provato nel cercare la mia gattona Penelope e non la trovavo... ho acchiappato e infilato in modo poco carino Ulisse nel trasportino, che evidentemente spaventato non si fidava a farsi prendere con le buone^^ ma della mia Penny nulla non c'era verso che rispondesse ai richiami e non la trovavamo in nessuno dei posti cui era solita infilarsi quando voleva stare in pace, volevo uscire da li al più presto, il trauma subito la notte era troppo forte e mi agitavo ancor di più al pensiero di trovarla morta sotto qualche mobile, ma alla fine mio zio l'ha trovata povera cucciola si era messa nella vasca da bagno tutta raggomitolata che sembrava un micetto appena nato e non miagolava... chi conosce un pochino i siamesi sa che i loro miagolii son famosi, sono davvero particolari.
Finalmente eravamo fuori da quella trappola e avevo salvato anche i miei adorati gatti!

Come ho detto, ho deciso di rimanere a L'Aquila per sostenere mio marito, che con il suo lavoro immaginavo quanto avrebbe avuto da fare e se lo avessi lasciato solo non avrebbe avuto nessuno per sfogare la fatica e il dolore che avrebbe affrontato... ma non potevo far vivere ai ragazzi una situazione simile, per cui li ho mandati a Roma... ok una saggia decisione lo so, ma cavolo che dolore, sapevo che sarebbero stati benissimo, al sicuro, ma vederli andar via è stato terribile, loro sono la mia vita, lo so che sembra banale detto così ma noi facciamo una vita strana, sempre in giro, città diverse, ma sempre insieme siamo appiccicosi, ci cerchiamo,
ci sfottiamo, uno serve all'altro...

Ci rifaremo lo so... sarà ancora meglio di prima, ce lo diciamo in un codice tutto nostro ogni volta che ci vediamo o parliamo al telefono... già, sono ancora a Roma qui continua ad esser un macello e io lontana dai miei figli, anche se come in ogni stranezza della vita c'è un lato positivo della situazione, stanno vivendo con i nonni che prima purtroppo vedevano poco, ed erano anni che non vedevo mio padre così felice...
P.S. Penelope ha miagolato appena ha sentito la voce del suo adorato Alex


# Scritto sabato, 30 maggio 2009 alle 01:49
Ciao ciao

sabato 11 febbraio 2012

Buon San Valentino... imbiancato!

Buon pomeriggio capperina ma quanto ha nevicato!?!
E' arrivata pure a Roma... un oretta fa' veniva giù fitta fitta ^_^ troppo bella anche se quì davvero è una tragedia O_o non siamo minimamente organizzati e i disagi son stati davvero tanti purtroppo, rovinando l'allegria e la magia che i canditi fiocchi hanno creato rendendo la mia città ancora più bella tutta imbiancata...
Comunque speriamo che questa ondata di gelo passi in fretta specie per le regioni fortemente colpite... L'Aquila... tieni duro ♥

E insomma amici ormai ci siamo, solo 3 giorni a San Valentino...
quindi è tempo di auguri e allora ecco pronte per voi delle nuove tag auguri... Soft
Gif e mini gif da posizionare in top pagina o nelle colonne Mini orsetti e Puffole =^_^=

Anche per San Valentino ho realizzato delle tagghine personalizzabili...
con il vostro nome e quello dell'amato... Lucchetti

E in ultimo piccoli capolavori realizzati con simboli e lettere,
un modo davvero dolce e simpatico per fare gli auguri Ascii love

Il mio adsl ha ripreso a far capricci... ormai è un'abitudine che si ripete ogni 15/20 giorni *_* dalla Telecom nessuna buona nuova... speriamo bene ma se non mi sentite, sappiate che o non mi posso collegare o sto trafficando con qualche codice più rognoso del solito =^_^= Buon proseguimento di serata... e buonissimo San Valentino a tutti un abbraccione Penelope ♥

Ciao ciao

lunedì 6 febbraio 2012

Vecchi post - 2 -

6 Aprile 2009 la mattina...
Abbiamo passato il resto della notte in macchina, di dormire non c'era verso, un po' per le scosse che arrivavano ad intervalli quasi regolari ma sopratutto per l'adrenalina che avevamo  addosso cavoli eravamo tutti schizzati e ovviamente avevamo paura...
Ascoltavamo le notizie alla radio, da dove eravamo noi non potevamo capire cosa succedeva
nel resto della città e abbiamo appreso da cronisti allibiti quanto noi che il centro de L'Aquila
era semi distrutto, i soccorritori scavavano come disperati tra le macerie per salvare la gente, ma il numero delle vittime saliva troppo velocemente a conferma di un terribile disastro.

Ed è arrivato il mattino, i ragazzi fremevano erano preoccupati per il loro papà,
per i nostri gattoni che erano in casa soli in balia delle scosse continue,
l'abitacolo di un'auto dopo un po' ti fa' venire la claustrofobia
così ho pensato di fare un giro... pensavo che camminare un po' ci avrebbe disteso
magari riuscivo a trovare un bar aperto e far fare colazione ai ragazzi.........

Vi è mai capitato di calpestare un nido di formiche?
Le piccole bestie scappano ovunque senza una meta precisa....
L'Aquila era esattamente così... un nido schiacciato! La gente per lo più in pigiama con in mano o in buste della spesa le poche cose che avevano recuperato nella fuga dalle scosse vagava a destra e sinistra per la città... tutti con lo stesso sguardo terrificato
e senza la minima idea di dove andare!

Ho ancora i brividi a pensarci... non mi potevo render conto finché non ho visto con
i miei occhi quale devastazione è in grado di provocare un terremoto, ovunque guardavo
vedevo muri spaccati, auto accartocciate, cose rotte e cumuli di macerie!
Altro che bar e colazione, bisognava stare attenti a dove mettevi i piedi e
camminare lontano dalle case, perché se arrivava una scossa potevano cadere pezzi di muri
ho provato una sensazione terribile, la natura che si rivolta contro gli uomini,
e rende trappole i loro nidi... costruiti nella convinzione che siano luoghi solidi e sicuri...
ho capito la nostra impotenza di fronte a simili eventi...
e mi sentivo come una delle tante formiche che scappa terrorizzata

Siamo tornati in caserma, ancora più tesi e spaventati,
ma consapevoli di quanto fossimo stati fortunati, la nostra casa era un disastro
ma era rimasta in piedi a differenza di molte altre^^
e una terribile testimonianza l'abbiamo avuta ascoltando il racconto di due ragazze
Regina e Annalisa che erano appena state portate in salvo dai carabinieri
studentesse universitarie abitavano in centro, della loro casa era rimasta solo una stanza,
dove avevano passato circa 5 ore in attesa dei soccorsi, erano spaventate, sporche e stanche
un attimo ridevano, l'attimo dopo piangevano, mi hanno fatto una gran tenerezza
non le dimenticherò mai, abbiamo trascorso tre ore insieme mentre aspettavano che i parenti
venissero a prenderle e riportarle nelle loro città, ci raccontarono la Loro storia,
il Loro terremoto... ognuno di noi ne ha uno... indelebile, spaventoso,
che hai voglia di raccontare a chiunque ti stia ad ascoltare...
forse perché così ti sembra meno doloroso e in qualche modo esorcizzi la paura.

La mattina è passata così... lenta, calda, in attesa di chissà cosa....
i miei ragazzi sono meravigliosi, non si son lamentati di nulla, avevano fame...
ma stoici facevano finta di star bene, ogni tanto mi abbracciavano...
e ci bastava uno sguardo per dirci "è tutto ok" noi possiamo ri-cominciare!

 # Scritto lunedì, 18 maggio 2009 alle 19:53
Ciao ciao

domenica 5 febbraio 2012

Neve a Roma ^_^

Buon giorno e buonissima domenica a tutti ^_^
capperina la nostra bella Italia è coperta tutta di bianco... mi spiace tantissimo per i disagi e
 le tante difficoltà dovute a questo strano clima gelato che ci ha avvolto ma non posso 
fare a meno di gongolare per la spettacolare nevicata a Roma =^_^=

Solo nel lontano 1985 avevo potuto vedere la mia città imbiancata come un pandoro coperto 
di zucchero a velo... ed è una cosa fantastica, chissà perché la neve pare, abbia qualcosa 
di magico, tutto sembra più bello, soffice, ovattato... e venerdì notte questa magia si è ripetuta, nevicava fitto fitto e io come una bambina a dispetto del freddo mi sono goduta la "nevicata" 
nel balconcino della mia cucina.... Troppo bello veder scendere candidi fiocchi di neve.... 
Ormai mi ero viziata, a L'Aquila di belle nevicate ne abbiamo avute parecchie e mi mancava 
*_*  vedere la neve a Roma è davvero un dono unico...

Noi non abbiamo avuto problemi, per cui son stati fortunatamente dei bellissimi 
giorni di allegria e relax, scuole chiuse... Bradipo felice^^ 
Ecco un po' di foto scattate ieri mattina dal mio maritozzo^^

Bene ora vado a preparare il mio risotto ai frutti di mare...
sarebbe meglio una bella polentata ma forse è meglio non esagerare ^_^
un abbraccio a tutti
Ciao ciao

mercoledì 1 febbraio 2012

Alexandre Dumas (Figlio) Biografia - Bibliografia

 Alexandre Dumas (figlio)
(Parigi, 27 luglio 1824 –
Marly-le-Roi, 27 novembre 1895)

Figlio di Alexandre Dumas (1802 – 1870) e
della sua vicina di pianerottolo, Catherine Laure Labay
(1793 – 1868), molto presto è messo in collegio.

Viene dichiarato figlio naturale di padre e madre sconosciuti.
I suoi genitori lo riconoscono nel marzo 1831, quando ha sette anni.
Dopo una difficile battaglia sostenuta dai genitori
per la sua custodia, sarà assegnato al padre.

È per questo che serberà per tutta la vita un profondo rancore nei
confronti del padre, che manifesterà nelle sue opere, segnate dal tema della disgregazione della famiglia e ispirate ad un certo moralismo.

All'età di diciassette anni Dumas abbandona il collegio e si lascia trascinare dalla vita oziosa
e galante condotta dal padre. Nel settembre 1844 a Parigi conosce Marie Duplessis,
con la quale intratterrà una relazione fino all'agosto del 1845.
La donna, morta nel 1847, gli ispirerà il suo più noto romanzo
La signora dalle camelie (1848), da cui trarrà l'omonimo dramma del 1852.

Negli anni successivi lo scrittore francese affronta, con il suo stile di scrittura brillante,
temi assai controversi per l'epoca quali la posizione sociale della donna,
il divorzio e l'adulterio. Tra le opere di questo periodo vanno ricordate
La società equivoca (1855), L'amico delle donne (1864), Le idee della signora Aubray (1867),
La moglie di Claudio (1873), Francillon (1887).

Dumas vivrà la propria vita come uno dei suoi eroi drammatici, tra torbidi amori e
fantastiche avventure. Ammiratore di George Sand, che chiama «cara mamma»,
trascorrerà molto tempo nella sua proprietà di Nohant e curerà l'allestimento del suo romanzo
Le Marquis de Villemer per la scena. Fra gli onori che gli vennero tributati va ricordato che
venne decorato con la Legion d'Onore e che fu eletto all'Académie française nel 1874.

Muore il 2 novembre 1895 nella sua proprietà di Yvelines, à Marly-le-Roi e
fu inumato nel cimitero di Montmartre a Parigi.

Biografia tratta da it.wikipedia.org Alexandre_Dumas

- Romanzi o racconti principali -
 Aventures de quatre femmes et d'un perroquet (1847)
Césarine (1848)
La Dame aux Camélias La signora delle camelie (1848)
 Le docteur Servan (1849)
Antonine (1849)
 La vie à vingt ans (romanzo)
 Le roman d'une femme (1849) (romanzo)
 Les Quatre Restaurations.

Serie di romanzi storici (1849-1851)
 Tristan le Roux (1850)
Trois hommes forts (1850)
 Histoire de la loterie du lingot d'or (1851)
 Diane de Lys (1851) (racconto - commedia)
Le régent Mustel (1852)
 Contes et nouvelles (1853)
 La dame aux perles (1854)
L'affaire Clémenceau, Mémoire de l'accusé (1866) (romanzo)
Ciao ciao
Torna indietro Torna su...