ೡ Amici di PenelopeBlog...

venerdì 16 marzo 2012

Il collezionista


Titolo originale Kiss the girls
Scritto nel 1995

La costa orientale degli USA è sconvolta da una serie di sparizioni: ragazze belle, intelligenti e talentuose scompaiono nel nulla.
I profiler concordano su un concetto chi le rapisce è un collezionista, non un semplice assassino.


Non è un caso qualunque. Indaga Alex Cross che non è un detective qualunque.
È un poliziotto psicologo che mette anima e cuore nel suo lavoro.

Quando anche sua nipote viene sequestrata la caccia si fa ancora più serrata.
Cross è aiutato dalla dottoressa Kate McTiernan, unica donna fuggita dalle mani dal rapitore.
Nel frattempo a Los Angeles uno stupratore che massacra le sue vittime semina terrore tra le studentesse....

Metodi diversi, ma vittime simili. Ma allora ci sono delle connessioni?
Ci sono due folli si sfidano a una gara o il killer è uno e si diverte con la polizia?
Chi rapisce le vittime nel North Carolina non le uccide, ma le tiene per il suo harem personale. Ma perché? Un finale inaspettato, colpi di scena che si susseguono fino all'ultima pagina, in un mondo in cui la realtà è ben lontano da essere come la si vede.

************************************************

Mie considerazioni...
Tra tutti i libri "gialli" che ho letto questo è sicuramente in assoluto il più terribile...
e non perché sia un "brutto libro" tutt'altro l'ho letto in una notte... non potevo smettere...
come in tutti i romanzi di Patterson si leggono le azioni svolte dall'eroe e in parallelo quello che accade alle vittime... senza scoprire però chi è il carnefice del "momento" capperina ragazzi che fantasia... non vi nascondo che ogni tanto mi davo un'occhiata alle spalle... la paranoia ti avvolge tanto le azioni narrate sono terrificanti!

La cosa "peggiore" del leggere un romanzo di Patterson, è che scrive talmente bene che in un attimo ti sembra di vivere realmente la storia, per cui se uno è gia un tantino paranoico... lo diventa del tutto! Cominci a damandarti più spesso del solito di chi ti puoi davvero fidare...

Autorevoli commenti al romanzo
«Una bomba a orologeria.» Los Angeles Times
«Il meglio che ci si può aspettare da un thriller.» San Francisco Examiner

Non mi resta che aggiungere... buona lettura!


Ciao ciao

2 commenti:

  1. Ora provo qui ma sembra che ora vada bne ...bohh....mi scuserai se non commento il post ma ...purtroppo non saprei cosa commentare ... non leggo molto da anni ... e qualsiasi mia considerazione sul libro/libri che tu ami tanto sarebbe inopportuna ... ti abbraccio fortemente e ti ringrazio per esserci in tutto quello che fai ...buon tutto ..... Gab

    RispondiElimina
  2. Ciao Cara dolce penelope ... buon giorno e buona domenica .... e stato bellissimo leggerti nel mio blog iobloggo ... veramente un emozione ... dio mio come sarebbe bello averti li con noi più spesso ... qui su blogspot non viene mai nessuno a trovarci ... comunque sonos celte che non voglio condizionarti .... ho detto questo perchè mi ha dato tanta gioia vederti su iobloggo ... riguardo alla mail ...tranquillissima non ho fretta alcuna come puoi vedere su iobloggo siamo indaffaratissimi .... siamo una piccola combriccola io persefone e altri due ragazzi e un altro paio di donne molto brave e buone ... ma la mia amicizia con te mi porta ogni tanto a venirmi ad affacciare da te e venire nel tuo bellissimo sito ...anche solo per lasciare la solita rosa .... bewne ora vado ... grazie delle parole riguardo ai libri .... ehm!!.... hi hi hi hi ....ti abbraccio fortemente ... Gab

    RispondiElimina
Usa la tastiera ^_^ per inserire le faccine

Torna indietro Torna su...