ೡ Amici di PenelopeBlog...

domenica 13 maggio 2012

Il ritratto di Dorian Gray

Titolo originale The picture of Dorian Gray
Scritto nel 1891 Unico romanzo di Oscar Wilde

Il romanzo è ambientato nella Londra del XIX secolo.
Parla di Dorian Gray, un giovane dalla straordinaria bellezza,
purezza, ingenuità, capace di trasmettere sensazioni
uniche a chi lo circondava.

La storia ha inizio nello studio del pittore Basil Hallward,
uomo dotato di particolare sensibilità e che prova forti sentimenti
nei confronti di questo ragazzo, del quale sta eseguendo il ritratto.

Insieme con lui c’è Lord Henry Wotton, mentore cinico e dotato di particolare eleganza.

Lord Henry avrà un ruolo decisivo nella vita di Dorian, con i suoi discorsi estremamente articolati, cattura l’attenzione di questo ragazzo, rendendolo, a poco a poco, quasi l’incarnazione del suo modo di pensare.
Infatti Dorian, dopo un lungo discorso con Wotton, comincia a guardare alla bellezza come ad un qualcosa di veramente raro ed importante, tanto da provare invidia verso il suo ritratto, opera davvero superba, e stringere un "patto col demonio", grazie al quale lui sarebbe restato eternamente giovane e il quadro sarebbe invecchiato al suo posto.

Dopo una tormentata storia d’amore con un’attrice di teatro di nome Sybil Vane, terminata col suicidio della ragazza, Dorian, vede come il quadro si stia imbruttendo per i sensi di colpa e come attraverso la mutazione del corpo si manifesti la coscienza che il giovane cercava di nascondere con la propria bellezza.

Nasconde il quadro in soffitta e si dà ad una vita sfrenatamente lussuosa, fa lunghi e sospetti periodi d’assenza per poi ricomparire improvvisamente. Ogni tanto si reca segretamente presso la soffitta per controllare e schernire il suo ritratto che invecchia sempre più giorno per giorno, ma che gli crea anche tanti rimorsi e timori.

Finché un giorno, stanco del peso che il ritratto gli portava addosso, lacera il quadro con un coltello, lo stesso col quale egli aveva ucciso il pittore amico Hallward, infastidito dal suo dispensar consigli e ritenendolo causa dei sui mali in quanto creatore dell'opera.

I suoi servi troveranno accanto al ritratto incontaminato, un irriconoscibile e precocemente avvizzito Dorian Gray, morto ai piedi del dipinto con
 un coltello conficcato nel cuore...

********************************************

Quando si parla di classici il primo libro che mi viene in mente è Dorian Gray incredibile quanto un romanzo scritto alla fine dell'800 sia attuale ai giorni nostri, una spettacolare descrizione di quanto possa essere arido l'animo umano a volte, il fraintendere completamente quale sia il vero senso della vita, il riversare tutto l'interesse su beni materiali o fisici piuttosto che apprezzare la ricchezza generata dai sentimenti...

Quanti farebbero un patto col demonio se potessero e io che ormai son "grandina" so che sarebbero pure pochi quelli che guardando il quadro, poi, provino rimorsi...

Dovrebbe essere un testo scolastico a mio parere un modo per far capire ai ragazzi che essere belli, ricchi e famosi può dare si, sensazioni di potere incredibile, ma poi ciò che nutre la vera essenza dell'uomo e lo fa essere unico è ciò che ha nel suo cuore...

Oscar Wilde è uno scrittore che mi affascina molto, non aveva problemi a mostrare la sua omosessualità in tempi così ostici e ipocriti. Fu imitato dai giovani che ne ammiravano l'eleganza e la raffinatezza, anche se lui avrebbe preferito, si rendessero conto quanto poteva essere più importante la vita vissuta in modo spontaneo, il gusto doveva arrivare dall'esperienza stessa e non dai suoi frutti.

Secondo il suo pensiero... concentrarsi tutto negli attimi di una vita che è essa stessa un attimo direi che non fa una piega^^, vi consiglio questa lettura, anche se un po' lenta, è un bellissimo romanzo e può risultare molto istruttivo...
Ciao ciao

1 commenti:

  1. Ciao Penny!
    ti lascio il messaggio che avevo messo nel commentario del Telaio qui, x' il commenty oggi non mi piglia =_=" sob. non so x'.

    Direttamente dal commentario che non mi vuole :'( :

    Non potevo non farti gli auguri ^^ come ti ho scritto iin FB: fantastico regalone!!!! il GPS!!!! ne avrei bisogno uno io, ma direttamente scaricato in testa giggle io sono proprio una frana, mi oriento con punti fermi: i negozi! non so nemmeno quasi i nomi delle strade che percorro sempre, questo ho preso da mia mamma che avevo senso orientamento zero ^^
    anch'io era tanto che non andavo a un mercatino, che adoro, soprattutto quello degli hobbisti!!! mi porterei a casa le bancarelle XD peccato c'era una ressa assurda, ma visto che il giorno dopo è stato brutto tempo, non mi lamento!
    Buonissima giornata ♥♥♥♥♥♥♥♥♥

    RispondiElimina
Usa la tastiera ^_^ per inserire le faccine

Torna indietro Torna su...